Teatro dei Gatti

Il Teatro dei Gatti è nato a Bologna per iniziativa dell’attrice e regista Eloisa Gatto, e di Davide Fasulo, musicista polistrumentista, direttore d’orchestra e compositore di musiche per il teatro.Teatro dei Gatti

Lo stile del Teatro dei Gatti pone nelle sue fondamenta la fusione tra elementi di mimo, ricerca sull’espressione vocale e strutture scenico-musicali aperte, al fine di creare ambienti fatti di parole suoni e movimento sullo sfondo di una scenografia minimale.

Eloisa Gatto, dopo essersi diplomata mimo-attrice e dopo attenti studi, ricerche, partecipazioni a stage teatrali e applicazioni solitarie ed individuali a tecniche professionali apprese-tradite ha avvertito l’urgenza di creare un proprio percorso, partendo da una fase di rottura col trascorso teatrale, per poter meglio concentrare ideologie e forze e canalizzarle in obiettivi di condivisione. Il primo spettacolo teatrale in questione, Ceci ne pas une femme ha vinto una residenza d’artista nell’ambito della manifestazione SalernoInVita nel 2009 ed è stato vincitore di una borsa di studio per la sua realizzazione.
Teatro dei gattiCome per i bambini, lo scopo è quello di costruire un proprio castello di libertà. In questo caso il castello di libertà è il teatro, e vogliamo edificarlo con persone non unite necessariamente dalle stesse affinità, ma dagli stessi bisogni.
Il cast è formato da noti musicisti del panorama jazz bolognese. Le attrici provengono dalle scuole: ICRA PROJECT (International Centre for the Research on the Actor)- scuola di mimo corporeo diretta da Michele Monetta, Galante Garrone corso Nouveau Cirque, Teatro San Martino.

Il TeatroDeiGatti ha sinora messo in scena per la regia di Eloisa Gatto i seguenti Teatro dei gattispettacoli: Luna e l’altro, finalista a Fiabe nelle cave, IX festival veneto della fiaba animata (2009), Chi sono io chi sono le altre, presentato al Festival Chimere, festival di corti teatrali (2010); Mezzanotte di una estate da sogno, presentato al Festival Fantasio Piccoli (2010) e vincitore del Premio del Pubblico nella rassegna Reading Sul Fiume (2011); Lui, Lei e L’iperspazio, inserito nel Festival Arti Vive Habitat (2011), Trilogia di una donna, Corte Ospitale di Rubiera (RE)

Contatti:
Pagina Facebook: Teatrodeigatti

.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...